Chirurgo estetico e plastico a Milano, Udine, Belluno, Verona
Prenota una visita: +39 02 480801
ORARI PRENOTAZIONE: Lunedì - Venerdì / 8.30 12-30 e 14.30 17.00

Acido ialuronico e biorivitalizzanti

Chirurgia estetica Prinzivalli > Interventi > Medicina estetica > Volto > Acido ialuronico e biorivitalizzanti
ACIDO IALURONICO E BIORIVITALIZZANTI

 

La richiesta di ringiovanimento del volto è cresciuta in modo esponenziale negli ultimi tempi, indirizzandosi verso obiettivi che abbinino efficacia di risultato, rapidi tempi di recupero ed accessibilità economica. I vari fattori di invecchiamento esogeni ed endogeni si manifestano con segni tipici, quali perdita di tono ed elasticità dei tegumenti di volto/collo, che nell’insieme portano al formarsi di tipiche rughe e irregolarità della superficie cutanea (skin ageing). La causa di tutto ciò risiede nella degradazione di componenti strutturali della pelle, che vengono definiti di sostegno: fibre collagene, elastiche e acido ialuronicoSolo l’intervento sulle cause consente il raggiungimento di un risultato estetico ottimale che sia fisiologico e naturale. Ciò si ottiene mediante la reintroduzione di sostanze naturali, che si sono degradate e che l’organismo non ha potuto rimpiazzare (ad esempio l’acido ialuronico), ma anche di microelementi che stimolano i tessuti cutanei a ristrutturarsi (fattori biostimolanti).

 

FILLER A BASE DI ACIDO IALURONICO (HA)

Esistono molteplici tecniche correttive che utilizzano gli acidi ialuronici e che consentono di ottenere il miglioramento dei vari distretti del volto; esse dovranno essere calibrate sulla base dell’osservazione del caso specifico oltre che adattate alle necessità individuali.

 

BIORIVITALIZZANTI

La biostimolazione consiste nell’apportare sostanze naturali, che si sono degradate e che l’organismo non ha potuto rimpiazzare (ad esempio l’acido ialuronico), ma anche microelementi che stimolano i tessuti cutanei a rivitalizzarsi (come i fattori enzimatici e le vitamine): si parla in generale di biorivitalizzazione per definire quelle tecniche iniettive che sfruttano i naturali sistemi di ristrutturazione della pelle con o senza utilizzo di sostanze iniettabili di sintesi o ricavate dallo stesso soggetto.

Si tratta di tecniche che utilizzano piccoli aghi o piccole cannule eseguibili in pochi minuti nello studio medico, talvolta con l’utilizzo di anestesie topiche o locali; i tempi di recupero sono di poche ore. Possono essere necessarie più sedute per raggiungere risultati ottimali e sono indispensabili regolari sedute di mantenimento per rendere permanenti I risultati essendo gli acidi ialuronici e I fattori rivitalizzanti riassorbibili.

 

FILI PER LA BIORIVITALIZZAZIONE E FILI DI TRAZIONE

Nell’ambito dei trattamenti per il ringiovanimento del volto si parla sempre più spesso di “fili”. Vanno però distinti i fili per la rivitalizzazione che vengono inseriti in brevi sedute ambulatoriali allo scopo di “ristrutturare” la cute (tecniche di biostimolazione), dai fili per trazione. I“fili di trazione” servono a “risollevare” i tessuti caduti, riportandoli nella loro posizione originaria. Il minilifting con fili di trazione è indicato qualora i difetti da correggere siano più evidenti e sia necessario un intervento più invasivo (vedi chirurgia estetica volto). I sistemi di sospensione ed ancoraggio vengono comunque utilizzati di routine in quasi tutti gli interventi di lifting facciale. Essi hanno consentito di rendere l’intervento meno invasivo, più rapido e ridotto notevolmente i tempi di recupero. Tutti i difetti del volto dovuti ad invecchiamento hanno quindi possibilità di correzione, ma è fondamentale adeguare l’intervento alla loro entità con soluzioni mirate al caso specifico. Spesso solo una combinazione adeguata di tecniche di pertinenza specialistica che agiscano su caduta dei tessuti, deficit volumetrico e superficie cutanea, consentono di ottenere risultati realmente gratificanti.

UNITA’ ESTETICHE PARTICOLARI

LO ZIGOMO
Lo zigomo è la struttura portante di quella regione del volto che chiamiamo mediofacciale. Esso le conferisce una conformazione arquata e per così dire “piena”, tipica espressione di salute e giovinezza che però comincia a modificarsi già a parire dei 20 anni a causa di una riduzione di volume. Successivamente per azione della gravità si ha la tendenza alla ptosi, cioè alla dislocazione verso il basso di tutta questa componenete mediofacciale con accentuazione di inestetismi come l’occhiaia e la piega naso- geniena oltre ad un progressivo appiattimento della convessità zigomatica propria. Fino a poco tempo fa si eseguivano interventi complessi che prevedevano l’inserimento di protesi zigomatiche e che oggi trovano indicazione solo in casi in cui il difetto sia molto accentuato. L’impianto di materiali iniettabili a lunga durata come gli acidi ialuronici specifici per ogni distretto tra loro in combinazione consentono in molti casi la correzione di tutta la regione centro facciale. Attenuazione di pieghe e depressioni con corretto ripristino del volume del volto sono risultati immediati dopo una seduta di pochi minuti in ambulatorio e senza necessità di anestesia.

LE LABBRA
Le labbra hanno sempre giocato un ruolo importante nella percezione della bellezza del volto. Negli ultimi anni l’impatto mediatico delle nuove tendenze in tema di labbra seducenti ha portato ad una richiesta sempre maggiore di chirurgia estetica della regione orale e periodale. Ad una domanda estremamente ampia e diversificata che va dal miglioramento del contorno all’aumento di volume al ringiovanimento dell’intera cornice periorale, l’offerta di un trattamento correttivo richiede un inquadramento individuale ed il suggerimento del procedimento più adeguato. Non devono infine mai essere sottovalutati rischi e complicanze delle varie metodiche che, anche quando apparentemente semplici, vanno affidate alla mano di specialisti.

MEDICINA ESTETICA VOLTO PRIMA E DOPO
L'esperienza di Annalisa, leggi la sua storia
testimonial-annalisa